Parma-Napoli: “Giua è uno degli arbitri più scarsi”, il tweet è durissimo

Continuano le polemiche dopo la partita di campionato tra Parma e Napoli. Nel mirino l'arbitraggio di Giua che ha fischiato tre rigori

Nella giornata di ieri si è giocata la partita del campionato di Serie A, in campo Parma e Napoli con il match che si è concluso sul risultato di 2-1. Vantaggio dei padroni di casa con un calcio di rigore trasformato da Caprari, poi altri due penalty, in gol anche Insigne e Kulusevski. Ma nel mirino è finito l’arbitraggio di Giua, in particolar modo i tre episodi che hanno deciso la sfida.

RIGORE 1: Grassi entra in area e viene atterrato da Mario Rui. Tocco lieve e involontario, il fischio è eccessivo.

RIGORE 2: Al 52’ ancora Grassi protagonista: intercetta con la mano un pallone. Per Giua il contatto è fuori area e dà giallo e punizione. Poi il Var conferma il tocco in area di rigore, viene giudicato un tocco con il braccio aperto ad aumentare il volume del corpo. Anche in questo caso più no che sì.

RIGORE 3: Kulusevski entra in area in anticipo su Koulibaly, viene spinto e colpito dal difensore del Napoli. Il calciatore del Parma sembra essere già in caduta.

Durissimo il commento del giornalista Enrico Varriale: “Secondo ko per il Napoli  dopo il lockdown. In una partita che contava pochissimo 3 rigori e una conferma: Giua, il fischietto che ha diretto anche Juve-Bologna e  Napoli-Lecce, è uno degli arbitri italiani più scarsi”.