Calcio e Coronavirus, la folle idea: “Un match infetti contro non infetti”

La clamorosa e pazza idea in Spagna, a Pamplona: una partita pubblicizzata come "Infetti contro non infetti". Tutti i dettagli

Il contagio da Coronavirus in Spagna è tornato ad un livello d’allarme tale da ripristinare alcune misure restrittive. Come dimostra la situazione in Catalogna, che mette a rischio anche il ritorno degli ottavi di Champions League tra Barcellona e Napoli al Camp Nou.

Ma non tutti sembrano preoccupati dagli eventi. Come riporta As, infatti, addirittura a Pamplona c’è chi ha organizzato un match pubblicizzato come “Infetti contro non infetti” per la giornata di domani. In realtà, nelle intenzioni iniziali, l’idea era quella di una partita di calcio utile a raccogliere fondi da destinare proprio a chi era stato colpito dal Covid. Ma la sede scelta non è delle migliori: Mendillori, uno dei quartieri cittadini con più casi. L’organizzatore, un ragazzo di 23 anni, è recidivo, in quanto già nel recente passato sempre a Mendillori aveva organizzato un evento a cui avevano preso parte centinaia di persone. E adesso, oltre ad una denuncia, si è beccato una multa di 3000 euro. Sempre come riporta il giornale spagnolo, ovviamente, il match non si disputerà. Alto il rischio di un esposizione al contagio.