Roma, Pallotta si infuria: “Partita vergognosa”. Ma sul fronte cessione spunta qualcosa di nuovo…

Il presidente della Roma James Pallotta si è infuriato per la sconfitta di ieri dei giallorossi contro l'Udinese, ma spuntano novità sul fronte cessione

Il momento in casa Roma è davvero difficile. Una situazione particolare, sicuramente tra quelle meno semplici della storia recente del club. E pensare che solo due anni fa la squadra giallorossa sfiorava la finale di Champions League. Ieri sera la brutta sconfitta interna contro l’Udinese, con lo svantaggio iniziale, l’espulsione di Perotti e il raddoppio ospite. Una partita che, lo stesso presidente Pallotta, ha definito “Vergognosa” ai microfoni di LaRoma24.it.

Ma proprio il numero uno del club è al centro delle polemiche negli ultimi mesi, specie per quanto riguarda il fronte cessione societaria. Prima l’allontanamento di Friedkin, poi le critiche ricevute dai tifosi. L’ambiente non è dei migliori e tutto rischia di riproporsi in campo. Come riferisce il Corriere dello Sport, però, continua la ricerca dell’imprenditore americano verso altri potenziali acquirenti. Spuntano due gruppi d’Oltreoceano con cui Pallotta avrebbe avuto contatti diretti, uno di questi è riconducibile ad un pool di investitori di Miami. In ogni caso, spiega sempre il quotidiano romano, Friedkin per ora ha sempre la priorità.

Roma sconfitta, tifosi imbufaliti e rassegnati: “Repulisti della società, aridateme er lockdown” [MESSAGGI]

Disastro Roma, l’Udinese sbanca l’Olimpico. Le pagelle: de Paul disegna calcio, Perotti (colpa del campo?)