Atalanta, Gasperini: “Siamo un po’ come la Nazionale. Non perderemo mai, o vinceremo o impareremo”

Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, ha parlato alla viglia della sfida contro il PSG, gara valevole per i quarti di Champions League

Con Atalanta-PSG prende il via la Final Eight di Lisbona. Gian Piero Gasperini ha parlato alla vigilia della gara dei quarti di finale: “Vogliamo fare bene, non perderemo mai, o vinceremo o impareremo e vogliamo provare a vincere. Siamo un po’ come la Nazionale. Sappiamo benissimo l’attesa che c’è attorno a questa gara, per l’amore che Bergamo ha per questa squadra. Quest’anno c’è una motivazione in più per quanto successo e ci portiamo dietro le sensazioni dei nostri tifosi. Noi arriviamo nella condizione mentale migliore, abbiamo ripreso il campionato facendo gare molto buone, ci siamo garantiti l’accesso alla prossima Champions. Ora arriva questa partita di grande valore, io mi sono preoccupato di preparare la squadra. Dobbiamo essere più pronti possibile. Sarà una partita secca in un’unica gara. Alcuni dicono che sia un vantaggio, ma io avrei preferito giocare in due partite, perché affrontiamo una squadra nuova per noi. Abbiamo sempre fatto meglio nella seconda partita contro Dinamo, Shakhtar e City. Neymar è indubbiamente uno dei più forti al mondo. Per tutti è un problema affrontarlo. Il modo migliore per difendere è giocare bene, cercheremo di fermarlo con la nostra organizzazione, abbiamo incontrato tanti giocatori forti. Vogliamo continuare a dimostrare che l’Atalanta può sedersi al tavolo dei più grandi. Le vacanze? Spero che arrivino il più tardi possibile”.