Barça-Bayern è come il calcetto del giovedì, ma i tedeschi “si mangiano” i blaugrana: clamoroso 2-8!

Un risultato clamoroso: Barcellona-Bayern Monaco finisce 2-8! Blaugrana assenti e inesistenti, bavaresi super: la gara entra nella storia

Il famoso 5-0 del Milan di Sacchi al Real? Il clamoroso 1-7 della Germania al Brasile nel 2014? Per certi versi, il match tra Barcellona e Bayern Monaco si può paragonare a quelle gare rimaste nella storia del pallone. Un’autentica supremazia, un dominio totale. I tedeschi “si mangiano” i catalani, caduti sotto i colpi di una squadra super organizzata e decisamente più in forze.

Speranze, i blaugrana, ne hanno ben poche sin dall’inizio, da quando Muller sblocca il match dopo cinque minuti. Per tornare in gara serve un aiuto. Segna, il Barça, ma in realtà segna il Bayern. E’ Alaba a metterla dentro, con un goffissimo autogol, per l’1-1. Siamo ancora al 7′ e, sembra, l’equilibrio sia stato ristabilito subito, con buona pace di un match che da quel momento in poi avrebbe dovuto regalare incertezza fino alla fine. Avrebbe. Equilibrio non ce n’è, incertezze neanche. Certezze, tante, sono quelle del Bayern, che in una decina di minuti decide di fare le cose per bene. “Basta, dai, ora iniziamo a giocare per bene”, è la frase che il capitano – solitamente – dice ai compagni del calcetto del giovedì dopo un inizio gara superficiale. E così sarà sicuramente andato perché, all’intervallo, il match è sull’1-4. Il Bayern schianta il Barça: segnano Perisic, Gnabry e ancora Muller. Blaugrana ko, intontiti e frastornati. Ovviamente nella ripresa il miracolo non avviene e, al netto del gran gol di Suarez, Kimmich prima e Lewandowski e Coutinho poi (2 volte) arrotondano il punteggio. Segna, prendi e porta a casa. Porta a casa il Barcellona, che va fuori. Il Bayern attende domani City-Lione per conoscere l’avversaria della semifinale. Ma questa serata, a prescindere da tutto, resterà nella storia…