“Fermare il calcio per 2-3 casi per squadra sarebbe un errore macroscopico”: il parere dell’esperto

Il parere dell'immunologo Francesco Le Foche sulla questione Coronavirus visti i casi sempre più numerosi nel calcio italiano

L’immunologo Francesco Le Foche ha detto la sua sugli ultimi casi di Coronavirus nel mondo del calcio, che secondo molti potrebbero far slittare i campionati. Queste le parole dell’esperto al ‘Corriere dello Sport’:Due o tre casi per squadra di contagio asintomatico non devono indurre a paralizzare il sistema una seconda volta. Sarebbe un errore macroscopico. Vale per la vita ma vale a maggior ragione per il mondo del pallone che ha dimostrato senso di responsabilità, maturità e organizzazione. Vale per i calciatori, i dirigenti, ma anche per tutto l’indotto dei tifosi e dei media”.

L’ex presidente FIGC Abete: “la riapertura degli stadi? Non è ancora il momento”