Asta Fantacalcio, come scegliere centrocampisti e attaccanti: dai top di reparto alle scommesse

L'asta del Fantacalcio è sempre un momento delicato. Vietato sbagliare: ecco allora alcuni consigli utili per i ruoli di centrocampisti e attaccanti

La stagione fantacalcistica è alle porte. Quest’anno, con il via del campionato di Serie A fissato nel pieno del calciomercato, scelte e valutazioni saranno ancora più importanti: la sessione estiva si chiuderà soltanto il 5 ottobre, dopo il terzo turno di campionato, e fino a quel momento le squadre potranno ancora cambiare volto. La costruzione della propria fantarosa è fondamentale per garantirsi buone possibilità di vittoria a fine anno. Abbiamo già parlato di divisione del budget, di tiratori e rigoristi, di portieri e difensori. Passiamo ora ai reparti più importanti: centrocampo e attacco. Qui davvero non si può sbagliare. Il Fantacalcio si vince grazie a questi due reparti. Ecco alcuni consigli utili sui calciatori da puntare e da evitare.

Centrocampisti

Centrocampisti col vizio del goal, centrocampisti schierati da esterni d’attacco, che agiscono sulla trequarti. Sono questi i più appetibili per il Fantacalcio. Quelli che andranno a prezzi più alti saranno i soliti noti, i top: dal ‘Papu’ Gomez a Luis Alberto (quasi ogni anno re degli assist), da Kulusevski (super-stagione con il Parma e passato alla Juve) a Chiesa, da de Paul a Milinkovic-Savic, senza dimenticare Calhanoglu, Malinovskyi, Mkhitaryan, Pasalic. Attenzione ai nuovi arrivi Miranchuk e Brahim Diaz, ma anche a chi potrebbe essere sottovalutato come Djuricic, Pereiro, Zaccagni, Politano, Castillejo, Verdi e alla possibile svalutazione di Eriksen, non ambientatosi dopo i primi sei mesi ma calciatore di assoluto spessore. Come possibili scommesse segnaliamo gli spezzini Ricci (tirerà i rigori), Bartolomei e Maggiore, Dominguez del Bologna, il nuovo regista del Cagliari Marin, Sottil sempre dei sardi, Molina del Crotone, Lazovic e Veloso del Verona, Svanberg del Bologna, Viola del Benevento, Zajc del Genoa e Damsgaard della Sampdoria. Fate le vostre scelte. Importantissimo sarà avere almeno un top di reparto, affiancato da un paio di semi-top. Poi potrete completare il reparto come meglio credete (tabella incroci, scommesse low cost, titolari sicuri delle piccole). Ovviamente da evitare troppi calciatori delle squadre in lotta per la salvezza, i mediani che fanno tanta legna e pochi gol, i calciatori dal cartellino facile. Per questi motivi diciamo no ai vari Obiang, Tameze, Diawara, Lobotka, Villar, Cigarini, Ekdal, Hernani, Rincon, Medel, Schiattarella, Hetemaj, Zanellato, Sturaro, Bourabia, Lerager, Mora, Radovanovic, Henderson, Acampora, Baldursson, Cristoforo, Danzi, Del Pinto, Walace, Mandragora (infortunato), Baselli (infortunato), Eduardo Henrique. Poi come sempre occhio ai cambi di maglia e al calciomercato.

Attaccanti

Preparatevi a conservare i soldi per l’attacco se volete un bomber da oltre 20-25 gol: Immobile, Cristiano Ronaldo e Lukaku richiederanno un investimento davvero oneroso. Se invece puntate a calciatori affidabili ma un gradino sotto i super-top non potete non avere Ibrahimovic, Duvan Zapata, Caputo, Dzeko, Dybala, Lautaro Martinez, Belotti, Mertens. Intriganti i nomi di Osimhen, Muriel, Rebic, Barrow, Joao Pedro (chiamato a confermarsi), Correa, Boga, Lorenzo Insigne, Pedro. Qualche scommessa da tentare? Inglese, Cornelius, Kouamé, Lasagna, Cutrone, Lapadula, Simy, Bonazzoli, Di Carmine, Vlahovic, Gyasi, Lozano, Caprari, Colombo, Karamoh. Per chi gioca con le riconferme, ottimi i nomi di Esposito, Juwara, Adekanye, Piccoli, Traorè, Millico. Da evitare Cerri, Edera, Siligardi, Teodorczyk, Sprocati, Tupta, Gudjohnsen, Rauti, Forestieri, Ounas, Nestorovski, Favilli, Skov Olsen, Santander, La Gumina, Moncini. Andate invece coi piedi di piombo su Iago Falqué, Pinamonti, Riviere, Galabinov, Messias.

Fantacalcio, guida all’asta: come dividere il budget, tiratori di calci piazzati e rigoristi

Asta Fantacalcio, i consigli per portieri e difensori: chi prendere e chi evitare