Atalanta, sorriso Ilicic: “Domani torna a Zingonia, ecco quando lo rivedremo in campo”

Finalmente, l’Atalanta potrà rivedere Josip Ilicic a Zingonia. Lo sloveno è atteso domani, poi piccoli passi verso il campo

Finalmente, l’Atalanta potrà riabbracciare Josip Ilicic. Lo farà domani come annuncia ‘La Gazzetta dello Sport’:Domani a Zingonia torna Ilicic e per lui sarà come riaprire la porta della sua seconda casa. Per gli altri sarà come riabbracciare, e sicuramente lo abbracceranno, un amico, per qualcuno quasi un figlio, per qualcun altro come un fratello. Uno di casa, appunto: che non si vede da tanto, e non è stato neanche possibile chiedergli perché. Non avrebbe saputo rispondere, e ancora meno ne aveva voglia”.

Come spiega ‘La Gazzetta’, servirà comunque cautela: “Ilicic tornerà, a piccoli passi verso un altro rientro. Per ora quella dello sloveno, e dell’Atalanta, è una speranza: nei prossimi giorni, da qui a un mese, si vedrà. Una speranza senza date di scadenza, solo una ha contorni almeno di probabilità: domani, o comunque a inizio settimana, lo sloveno rimetterà piede al ‘Bortolotti’. Ci manca da metà luglio, i giorni successivi a Juventus-Atalanta: la sera della resa, suo malgrado”.

Ritorno morbidissimo per Ilicic, che dovrà riprendere contatto e dimestichezza con il tutto: “Sarà il prologo al ritorno ad un lavoro che inizialmente sarà esclusivamente atletico e che è ancora tutto da pianificare. Ora Ilicic può cominciare a pensare alla seconda tappa di quella corsa, altrettanto fondamentale: la graduale ripresa di confidenza con il suo lavoro di calciatore. E’ prevedibile che possa servirgli tutto il mese di settembre per ritrovarsi, e ritrovare una condizione che gli consenta poi di lavorare con modalità e ritmi simili a quelli del resto del gruppo. Ma le risposte più importanti saranno ovviamente quelle psicologiche, ed è in questo campo che non ci sono ancora certezze: tutto dipenderà dal giocatore e dai segnali che lancerà via via. L’Atalanta non ha fissato scadenze per rivederlo in campo: anche in questo caso esiste al massimo un’ipotesi di rientro, che fra ottimismo e realismo si può calendarizzare nel mese di novembre. Ma nessuno farà fretta a Ilicic e nessuno ne ha, tranne una: riabbracciarlo, rivederlo dove lo hanno sempre visto, dirgli bentornato”.