Banche: verso nascita nuovo colosso in Spagna, Bankia e Caixa verso fusione

Madrid, 4 set. (Adnkronos/Europa Press) – Verso la nascita di un colosso bancario in Spagna. Bankia e Caixa, infatti, stanno studiando un progetto di fusione che creerebbe il principale gruppo bancario in Spagna. In una nota Bankia, infatti, ha confermato “di avere contatti con CaixaBank in vista di valutare l’eventuale opportunità di fusione” tra i due istituti. Per ora “nessun accordo è stato ancora raggiunto”. Si punta a concludere l’eventuale operazione “entro la fine dell’anno”, hanno riferito a ‘Europa Press’ fonti del settore.
L’operazione, che darebbe vita alla prima banca in Spagna, è ancora nelle sue fasi iniziali ma avrebbe già ricevuto il via libera della Bce e del ministro dell’Economia spagnolo. Attualmente le due banche sono in piena fase di ‘due diligence’. Secondo lo schema allo studio la Fondazione La Caixa controllerebbe il 30% del gruppo che nascerebbe della fusione mentre il Fondo de Reestructuración Ordenada Bancaria (Frob) ridurrebbe la sua quota passando da quasi il 62% al 14%. La fusione tra CaixaBank e Bankia darebbe vita a un gigante da 650 miliardi di euro di attivi. Il nuovo gruppo conterebbe su oltre 51 mila dipendenti e poco meno di 7.000 filiali, la gran parte situate in Spagna, con una presenza anche in Portogallo.
Intesa Sanpaolo, comunque, anche dopo l’eventuale nascita del nuovo gruppo bancario spagnolo, resterebbe stabilmente la seconda banca dell’Eurozona per valore di Borsa. Infatti, a seguito dell’acquisizione di Ubi, la capitalizzazione della prima banca italiana supera i 34 miliardi di euro ed è preceduta solo da Bnp Paribas con un valore di circa 45 miliardi. Dopo Intesa Sanpaolo si colloca Santander circa 31 segue Ing circa 27. Poi Credit Agricole con circa 24. La fusione fa Bankia e Caixa ai valori odierni darebbe vita ad un gruppo con un valore di Borsa di circa 16 miliardi.