Clamoroso Boca Juniors, sono positivi ma possono scendere in campo: è bufera!

Bufera sul Boca Juniors: dopo i 22 positivi al Covid dei giorni scorsi, i calciatori possono scendere in campo nonostante il 50% non sia ancora guarito

Una situazione particolarmente intricata, ma che non promette nulla di buono. E’ quella riguardante il Boca Juniors, il cui ritiro meno di due settimane è diventato focolaio di Coronavirus con ben 22 positivi. Il problema è accaduto dopo, cioè adesso: la società ha infatti ottenuto l’autorizzazione a viaggiare in Paraguay per la sfida di Copa Libertadores contro il Libertad in programma nella notte tra giovedì e venerdì, ma non solo, anche i calciatori positivi potranno scendere in campo nonostante il 50% non risulti ancora guarito come emerso dagli ultimi test.

Un caos, praticamente, una bufera destinata a far discutere. La commissione sanitaria della Conmebol, che ha permesso tutto questo, ha infatti giustificato la scelta spiegando che la carica virale di questi calciatori – anche se ancora positivi – è bassa e non tale da pregiudicare eventuali altri contagi. Ma il Libertad non ci sta e ha ovviamente emesso un comunicato i cui ha espresso “preoccupazione e l’indignazione per una decisione che evidenzia il trattamento privilegiato nei confronti del Boca Juniors, nonché il rischio a cui viene esposta l’intera popolazione paraguaiana”.