Dzeko neanche un minuto in campo, la Roma si allontana. E i Friedkin osservano…

Edin Dzeko è partito dalla panchina nella sfida tra Hellas Verona e Roma e non ha fatto ingresso in campo: un messaggio chiaro, con i Friedkin in tribuna...

Dzeko? E’ stata una settimana molto difficile per lui, ho fatto questa scelta per preservarlo. La prossima settimana giocherà con la maglia della Roma o con quella Juventus? Vedremo, vedremo”. Glissa ma non troppo, Paulo Fonseca, ai microfoni di Dazn. Era preparato alle domande sul bosniaco, a maggior ragione dopo il suo mancato ingresso in campo. Non solo, infatti, è partito dalla panchina, ma non c’è stato spazio per lui neanche un minuto. Messaggio chiaro, dunque, ad oggi: la Roma è sempre più lontana e la Juve sempre più vicina. In condizioni normali, inutile nasconderlo, il giocatore sarebbe partito titolare e, forse, avrebbe risolto anche qualche problemino in fase di finalizzazione, avendo la Roma utilizzato il falso nueve. Ma, a meno di novità o colpi di scena, al momento l’assenza di Dzeko significa tanto.

Dan e Ryan Friedkin
Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images

Il tutto, tra l’altro, sotto gli occhi attenti dei Friedkin. Il padre Dan e il figlio Ryan, infatti, hanno assistito da nuovi proprietari alla prima partita in assoluto del loro nuovo club. Una vicinanza dei vertici che nella capitale mancava da un po’ e che rappresenta un chiaro messaggio per il nuovo ciclo. Al di là di cosa riserverà il mercato e, quindi, Edin Dzeko.