Infortunio Zaniolo, il medico della Roma: “non è una recidiva”, le ultime sui tempi di recupero

Infortunio Zaniolo, il calciatore della Roma è stato sottoposto ad intervento chirurgico. Tutte le indicazioni da parte del medico dei giallorossi

INFORTUNIO ZANIOLO – Il calciatore della Roma Nicolò Zaniolo si è sottoposto ad intervento chirurgico per la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Il calciatore sarà costretto a rimanere ancora tanto tempo lontano dal campo, le ultime indicazioni sono arrivate direttamente dal responsabile sanitario della Prima Squadra, Massimo Manara in un’intervista rilasciata sul sito ufficiale del club.

“Nicolò sta bene, l’intervento è stato eseguito correttamente e l’evoluzione è ottima. In questo momento si è alzato e sta camminando con l’ausilio delle stampelle. Se l’evoluzione sarà in linea con quella che stiamo osservando, il calciatore venerdì rientrerà in Italia e inizierà il suo percorso riabilitativo a Trigoria. Premesso che i tempi di recupero sono quelli standard per questo tipo di infortunio, va sottolineato che ogni atleta fa un percorso a sé. In questo senso non verrà messa alcuna pressione su Nicolò, che è un entusiasta di suo”. 

Si sono affrettati i tempi di recupero? “No, assolutamente. Il giocatore è stato sottoposto a luglio a una serie di controlli che ne hanno certificato l’idoneità a riprendere l’attività sportiva. Inoltre, prima di andare in Nazionale, all’inizio della nuova stagione abbiamo effettuato altri test che hanno dimostrato l’ottimo stato di salute del calciatore e di entrambi gli arti inferiori, che non presentavano alcuna asimmetria muscolare tra loro. Non c’è correlazione con l’intervento chirurgico subito all’altro ginocchio, motivo per il quale non si può parlare di recidiva. Ci sono però delle pubblicazioni scientifiche, legate ad atleti nella stessa fascia di età di Nicolò, che dimostrano un’elevata probabilità di subire lo stesso infortunio all’altro ginocchio”.