Insulti razzisti a Neymar, l’appoggio del PSG: “Non c’è posto per questo nella nostra società”

Il Paris Saint Germain, attraverso un comunicato, ha deciso di sostenere pubblicamente il proprio calciatore Neymar dopo gli insulti razzisti ricevuti ieri

Nuovi aggiornamenti sulla vicenda riguardante gli insulti razzisti a Neymar nel corso della partita di Ligue 1 di ieri sera tra Paris Saint Germain e Marsiglia, vinta dagli ospiti per 0-1 ma terminata con ben 5 espulsioni in seguito ad una maxi rissa. Il giorno dopo è stato ancora più movimentato, con il tweet al veleno del brasiliano e la risposta di Alvaro Gonzalez sempre sui social.

Adesso è il club parigino ad uscire allo scoperto, con un comunicato di solidarietà nei confronti del proprio calciatore: Il Paris Saint-Germain sostiene con forza Neymar Jrsi legge – vittima di insulti razzisti da parte di un giocatore avversario. Il Club ricorda che non c’è posto per il razzismo nella società, nel calcio o nelle nostre vite e invita tutti a parlare contro tutte le sue manifestazioni nel mondo. Da più di 15 anni, il nostro Club è fortemente impegnato nella lotta contro tutte le forme di discriminazione insieme a partner come SOS Racisme, Licra o Sportitude. Il Paris Saint-Germain conta sulla Commissione disciplinare della LFP per indagare e far luce su questi fatti. Siamo a disposizione per collaborare allo svolgimento delle indagini.