Tlc: Unidata sottoscrive accordo con Cebf per sviluppo rete Ffth in aree grigie Lazio/Rpt (2)

(Adnkronos) – Al verificarsi di determinate condizioni Cebf potrà effettuare ulteriori apporti in Unifiber fino a complessivi Euro 30 milioni. Nell’ambito dell’esecuzione del Progetto, Unidata sarà incaricata da Unifiber della progettazione, direzione e realizzazione della propria rete in fibra ottica Ftth finalizzata a servire circa 100.000 unità immobiliari residenziali e 5.000 aziende,situate nelle ‘aree grigie” della Regione Lazio. Unidata sarà anche responsabile della manutenzione della rete stessa.
Lo sviluppo del Progetto seguirà un business plan predisposto congiuntamente da Cebf ed Unidata che prevede il raggiungimento di obiettivi annuali in termini, di penetrazione nel mercato di riferimento (numero di abitazioni raggiunte dalla rete oggetto del progetto, Capex) e di perfomance (Ebitda). Unifiber sarà un operatore non verticalmente integrato, realizzando esclusivamente la rete di accesso passiva (primaria e secondaria) e vendendo in modalità wholesale-only, ovvero soltanto ad operatori, fra cui la stessa Unidata. In tale contesto, vi è un impegno da parte di Unidata ad acquisire (secondo modalità use or pay) una quota della rete realizzata da Unifiber variabile in funzione della tipologia delle aree.
Il perfezionamento dell’Operazione è atteso entro il termine del mese di ottobre 2020, con alcune condizioni sospensive. Alla Data del Closing Unidata e Unifiber sottoscriveranno un Management Service Agreement ai sensi del quale Unidata fornirà i propri servizi a Unifiber a condizioni di mercato ed un Wholesale Agreement. L’Accordo di Investimento, oltre alle usuali garanzie ed obblighi previsti per tale tipologia di operazione, prevede che Unidata abbia il controllo di Unifiber e nomini la maggioranza dei membri del consiglio di amministrazione e le principali figure manageriali.