Coronavirus, Boccia: ‘A misure restrittive da governo seguono ‘ristori’

Roma, 23 ott. (Adnkronos/Labitalia) – “Da quando esiste il Covid abbiamo cambiato approccio nel mondo del lavoro. Ogni volta che ci saranno misure restrittive il governo interverrà con dei ‘ristori’, gli ammortizzatori sociali non sono mai mancati e continueranno ad eserci Gli interventi sono subordinati alla sicurezza sanitaria”. A dirlo Francesco Boccia, ministro per gli Affari Regionali e le autonomie, intervenendo al Festival del lavoro 2020.
“La stella polare – sottolinea – è la sicurezza sanitaria e la messa in sicurezza economica del Paese. Stanno aumentando di molto i tamponi e quindi anche il numero dei contagiati: non possiamo dirci non preoccupati perché saremmo incoscienti”.
“Ora – assicura – il Paese dal punto di vista sanitario è più forte e sicuro, l’ondata è abbastanza omogenea su tutto il territorio nazionale, a differenza della prima. Un lockdown generalizzato provocherebbe uno stop delle scuole che non sarebbe giusto per quelle aree che sono in grado di reggere il virus, serve intervenire sulle aree di maggior contagio”.