Coronavirus: Conte, ‘Italia ha bisogno di energie migliori, favorire rientro talenti’

Roma, 27 ott. (Adnkronos) – “La nuova mobilità verso l’estero per motivi di studio, di lavoro, è una strada che vorremmo non a senso unico, ma percorribile in entrambe le direzioni. In un momento così difficile come quello che stiamo vivendo, segnato dalla pandemia, l’Italia ha bisogno di chiamare a raccolta le proprie energie migliori e tra queste ci sono senz’altro le energie dei tanti giovani che sono in questo momento all’estero: a loro dobbiamo offrire opportunità, assistenza, servizi attraverso ambasciate e consolati, però anche incentivi a rientrare nel nostro Paese”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo alla presentazione del Rapporto ‘Italiani nel Mondo’ della Fondazione Migrantes.
“Il governo -ha aggiunto il premier- sta lavorando per prevedere nuove opportunità in questo senso, nonché per aggregare i migliori talenti e sollecitarne la collaborazione per il rilancio delle imprese nazionali, in particolare nel Mezzogiorno. Un ruolo importante può essere svolto senz’altro dalle nostre associazioni di connazionali, potenziali partner strategici per la promozione del sistema Italia, risorsa indispensabile per la creazione di reti, network, punti di riferimento per chi arriva e deve integrarsi in un Paese straniero”.
“L’associanismo italiano all’estero può vivere una nuova stagione di centralità quale punto cruciale di legame, di contatto, tra l’Italia e gli italiani nel mondo. Investire sugli italiani al’estero, accompagnarli nel loro percorso umano, professionale, fuori dai confini italiani è il percorso migliore per incentivarne il rientro, facendo loro percepire -ha concluso Conte- la presenza di una rete italiana che sia pronta a favorirne il rientro in Patria”.