End Polio Now, Mollicone: “Rotary in prima linea”

Roma, 23 ott. (Adnkronos) – “L’istituzione che mi onoro oggi di rappresentare come Governatore del Rotary International Distretto 2080, si batte da oltre 30 anni per debellare la poliomielite nel mondo. Il 24 ottobre si celebra la giornata mondiale della lotta alla Polio, un evento che quest’anno sarà ancora più sentito grazie al sostegno della Lega serie B, Lega pro e al patrocinio della Lega serie A di calcio che scenderanno letteralmente in campo contro il poliovirus selvaggio insieme al Rotary. Oggi, poi, grazie alla lectio magistralis che il professor Ranieri Guerra tiene sui canali dell’AdnKronos, approfondiremo il tema dal punto di vista dell’Oms”. Lo ha detto Giovambattista Mollicone, Governatore Rotary International Distretto 2080, introducendo la lectio magistralis del direttore vicario dell’Organizzazione mondiale della Sanità Ranieri Guerra.
“Il Rotary – ha sottolineato Mollicone – è una comunità internazionale che riunisce leader intraprendenti che affrontano le sfide più difficili del mondo, a livello locale e globale. L’eradicazione della polio è uno dei nostri impegni più significativi. Insieme ai nostri partner, abbiamo aiutato ad immunizzare oltre 2,5 miliardi di bambini contro la polio in 122 Paesi. Abbiamo ridotto i casi di polio del 99,9 per cento in tutto il mondo e non ci fermeremo fino a quando non sradicheremo la malattia per sempre”.
“Il progetto guidato dalla Global Polio Eradication Initiative (Gpei) – ha spiegato – comprende oltre al Rotary International, l’Unicef, i Centri statunitensi per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (Cdc), l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), la Fondazione Bill & Melinda Gates e governi di tutto il mondo”. “Di strada ne è stata fatta dopo il primo progetto di vaccinazione dei bambini nelle Filippine targato 1979 – ha aggiunto – Oggi, la polio rimane endemica solo in Afghanistan e Pakistan perché il 25 agosto scorso l’Oms ha dichiarato l’Africa nazione polio free. Ma è essenziale continuare a lavorare per mantenere liberi dalla polio gli altri Paesi. Se oggi dovessimo interrompere tutti gli sforzi di eradicazione, entro 10 anni la polio potrebbe paralizzare fino a 200.000 bambini ogni anno”.
“Per eliminare la polio, dobbiamo fermare la trasmissione del poliovirus selvaggio nei due restanti Paesi polio-endemici e, allo stesso tempo, continuare a tenere sotto controllo la situazione nelle altre aree del mondo – sottolinea il governatore del Rotary – è fondamentale in questo momento proseguire la sensibilizzazione sul vaccino anti polio anche e soprattutto in concomitanza con la pandemia Covid-19, per non abbassare la guardia e vanificare gli sforzi, perché è necessario proseguire il cammino verso la totale scomparsa della malattia. Oggi possiamo dire che un sogno si è già in parte trasformato in realtà grazie all’impegno del Rotary International, ora dobbiamo impegnarci per completarlo”.
Domani 24 ottobre sui campi di calcio della Lega serie B e lega Pro ci saranno gli striscioni e i led che sostengono la campagna End Polio Now del Rotary e alle ore 16.00 si svolgerà il flash mob del Distretto per sostenere questa iniziativa. Per chi volesse collegarsi su zoom ID 82526769074 pass. 2080 e poi sarà possibile anche fare la propria donazione per il progetto. Lo slogan della campagna è ‘End Polio Now, we are this close’. La testimonial di quest’anno per la campagna sarà il soprano Eleonora Buratto.