**Francia: amico Brahim parla con inquirenti, verifiche in corso**

Palermo, 31 ott. (Adnkronos) – Verifiche in corso da parte della Direzione distrettuale antimafia di Palermo sui rapporti tra Brahim Aoussaoui, l’attentatore tunisino di 21 anni di Nizza, e il giovane di 30 anni che è stato sentito a lungo dalla Digos. Il giovane ha ospitato l’amico per almeno dieci o 12 giorni ad Alcamo, piccolo centero del trapanese. Sembra che l’uomo stia collaborando con gli investigatori, anche se solo “il minimo indispensabile”, come apprende l’Adnkronos. Brahim sarebbe stato ospite dell’amico fino a una settimana fa quando ha raggiunto la Francia. L’inchiesta è coordinata dal Procuratore Francesco Lo Voi e dall’aggiunto Marzia Sabella.