Il Papa all’Adnkronos: Binetti, ‘sorprende semplicità del più grande opinion leader’

Roma, 30 ott. (Adnkronos) – “Sorprende sempre la semplicità con cui Papa Francesco affronta un tema così grave e spinoso come la corruzione nella Chiesa, che riporta a un vizio capitale come l’avarizia. Una battaglia che resta aperta e resterà aperta anche dopo di lui. Il Santo Padre dà la misura del realismo, perchè sa di dover combattere contro la corruzione, di doverla denunciare, ma colpisce che sa che non la sconfiggerà perchè il germe del peccato si riprodurrà sempre”. Così la senatrice Udc Paola Binetti all’Adnkronos commentando l’intervista in esclusiva a Papa Francesco, che ha toccato tra i tanti temi quello della corruzione nella Chiesa.
“Penso al primo tradimento, quello di Giuda che vende Gesù per trenta denari. D’altra parte – sottolinea Binetti – è anche vero che era quello che aveva la borsa, ossia deteneva il potere economico. E questo invita alla riflessione sulla prudenza in chi detiene il potere economico, ieri e oggi. L’idea di Papa Francesco non è rassegnata ma realista”. Tra i passaggi dell’intervista dell’Adnkronos, anche quello dell’amicizia tra Papa Francesco e il Papa emerito Benedetto XVI: “quello che emerge e che colpisce è il rapporto filiale, che di certo ha richiesto un equilibrio, un rapporto tra pari che richiedeva un capolavoro di equilibrio. E questo passa proprio per l’amore filiale. Anche questo passaggio mi sembra di sapore molto evangelico.
E ancora, il passaggio del colloquio con il Santo Padre in cui si affronta la tragedia della pandemia, in cui Papa Francesco, prima ri rispondere si abbandona al silenzio. “Una pausa – commenta la senatrice Binetti – che vale più di mille parole: c’è la consapevolezza della precarietà e la discrezione di non voler giudicare l’operato del governo. Credo che tutti non possiamo cancellare e conserviamo nel cuore l’immagine potente di Pasqua. Il Papa in una piazza vuota, con il crocifisso di San Marcello che salvò Roma dalla peste. Lì c’è la spoliazione e la radicalità del Santo Padre, il più grande opinion leader del mondo, che ci invita a continuare a pregare perchè ancora non siamo liberi dalla pandemia”, conclude Binetti.