Lavoro: Domina, nel 2019 di 15,1 mld spesa famiglie per colf e badanti (2)

(Adnkronos) – Nel caso di assistenza a persone non autosufficienti la situazione precipita; per aumentare il numero di pensionati che possono permettersi un’assistenza è necessario utilizzare lavoratori non formati. In questo caso tra il 6 e l’8% dei pensionati può permettersela; se il personale è preparato la percentuale si abbassa al 4%.
“Per le famiglie l’assistenza degli anziani in casa è un costo gravoso: 8 miliardi solo per i lavoratori regolari. Abbiamo calcolato che questo impegno determina un risparmio per lo Stato pari a 10,9 miliardi di euro annui per i minori costi di gestione delle strutture per l’assistenza”, afferma Lorenzo Gasparrini, segretario generale di Domina, associazione nazionale delle famiglie datori di lavoro domestico. La spesa delle famiglie genera anche un grande impatto economico che si traduce in posti di lavoro e valore aggiunto: il settore, in Italia, coinvolge l’8% di tutti i lavoratori dipendenti, la stessa percentuale dei lavoratori impiegati nel settore istruzione. In agricoltura, per fornire un ulteriore termine di confronto, lavora il 2% degli occupati.