Livorno, scena macabra allo stadio: tre croci ed una testa di maiale

Il Livorno non sta di certo attraversando un buon momento dal punto di vista societario, nella notte macabro gesto allo stadio Picchi

E’ una situazione veramente delicata in casa Livorno, la squadra è impegnata nel campionato di Serie C e nell’ultima giornata ha conquistato un punto in trasferta contro l’Olbia. E’ sempre più incerto il futuro societario e nelle ultime ore si è verificato un episodio veramente da condannare. Una testa di maiale e tre croci sono state posizionate sul terreno di gioco dello stadio Armando Picchi di Livorno accompagnate da uno striscione: “pagherete tutto, pagherete caro”. La denuncia ai carabinieri è arrivata direttamente dal custode dell’impianto, si è subito impegnato a chiamare il 112 dopo la macabra scoperta. L’episodio si sarebbe verificato durante la scorsa notte ed il gesto riguarderebbe proprio il caos societario, all’incertezza sul futuro ma soprattutto dalla delusione per i mancati impegni necessari per l’allestimento della squadra.

Le notizie del giorno – La morte misteriosa del calciatore, la talpa nello spogliatoio e la causa alla showgirl