M5S: Casaleggio, ‘non per forza con Pd, meglio liste civiche’

Roma, 23 ott. (Adnkronos) – “Ad agosto è stato votato un documento in cui gli iscritti dovrebbero esprimersi sulle alleanze comune per comune e non necessariamente con il Pd”. Lo dice Davide Casaleggio a Bruno Vespa per il libro ‘Perche’ l’Italia amo’ Mussolini (e come ha resistito alla dittatura del virus)’, in uscita il 29 ottobre da Mondadori – Railibri.
“Ritengo che sarebbe meglio guardare alle liste civiche che non ai partiti. E’ difficile imporre dall’alto alleanze locali – aggiunge il presidente dell’associazione Rousseau – La differenza tra partito e movimento è proprio questa. Nei partiti tre persone si riuniscono a Roma e decidono che cosa fare in un paesino della Val d’Aosta. Abbiamo visto come sia stato difficile fare alleanze in Campania o in Emilia Romagna dove il M5S aveva sempre combattuto contro le politiche portate avanti dal Pd come ad esempio in materia di inceneritori o di acqua pubblica”.