Pil: Oxford Economics, quarto trim. sarà negativo ma non a livelli record

Roma, 30 ott. – (Adnkronos) – Anche se nel terzo trimestre ha messo a segno una crescita del 16,1%, vista la contrazione del 18% nel primo semestre, l’economia italiana rimane ancora 5 punti percentuali in meno rispetto a fine 2019.Lo sottolinea l’economista Nicola Nobile di Oxford Economics commentando la stima fornita dal Pil, un dato che – aggiunge – “ci dice molto poco sull’andamento dell’attività economica di queste settimane. La ripresa, in particolar modo quella nei servizi, sta rallentando e le misure restrittive annunciate nell’ultima settimana andranno ad intensificare questa dinamica negativa”.
“Per questo motivo – conclude – le nostre previsioni prevedono un calo del PIL italiano nel quarto trimestre per l’Italia. Ma una recessione da record come quella del primo semestre appare poco probabile, soprattutto alla luce di misure di contenimento più lievi annunciate”.