Scuola: Fontana ad Azzolina, ‘non abbiamo risorse per potenziare tpl’

Milano, 22 ott. (Adnkronos) – “Le risorse disponibili in termini economici, di personale e di parco mezzi non permettono un potenziamento dei servizi del Trasporto Pubblico nelle fasce orarie di punta”. Lo mette nero su bianco il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, nella sua lettera al ministro Lucia Azzolina dove spiega i motivi che hanno portato la Regione a decidere per la didattica a distanza nelle scuole superiori.
“Per il potenziamento del servizio ‘ oltre al necessario tempo organizzativo ‘ sarebbe stato necessario lo stanziamento di 200 milioni che saranno stanziati solo nella legge di bilancio di previsione 2021”. La Regione aveva proposto “il ricorso a formule di flessibilità organizzativa, comprese le turnazioni pomeridiane” ma che “come le sarà certamente noto, non ha prodotto i risultati sperati anche per i vincoli dell’orario di lavoro dei docenti”.
Insomma, Fontana ha dovuto prendere “a malincuore” questa decisione, anche per il “rapido aggravamento del quadro epidemiologico in Lombardia” e “con l’obiettivo dichiarato di ridurre il carico dell’utenza del trasporto pubblico locale per limitare i rischi di congestionamento dei mezzi pubblici e delle aree di transito e di attesa”.