Usa: Descalzi, elezioni ? ‘non credo in cambio politica energetica’

Roma, 29 ott. (Adnkronos) – L’esito delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti non dovrebbe cambiare “sostanzialmente” la politica energetica Usa. A sostenerlo è l’ad di Eni, Claudio Descalzi nel corso di un’audizione alla Camera in Commissione Affari esteri, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle dinamiche del commercio internazionale e interesse nazionale.
“Le dinamiche di mercato, le dinamiche legate all’occupazione, le dinamiche legate al Covid che ha ridotto la capacità di ripresa difficilmente faranno cambiare la politica energetica sostanzialmente. Formalmente cambierà qualcosa forse nel ruolo di nuovo pro attivo degli Stati Uniti” nel caso in cui vincesse il candidato democratico Joe Biden, “Però – rileva Descalzi- ricordiamoci che dalla cop21, dal 2015, solo l’Europa ha preso impegni sempre migliorativi, tutti gli altri hanno detto siamo d’accordo. C’è chi prende impegni quantitativi e chi dice siamo d’accordo. Ci sono tante parole dette ma poi i fatti vengono fatti dai più piccoli in termini di emissioni cioè l’Ue”, aggiunge l’ad di Eni.