Coronavirus: Conte, ‘opposizione? Sfida drammatica, proposta tavolo confronto resta’

Roma, 4 nov. (Adnkronos) – “Il passaggio lunedì in Parlamento ha offerto qualche segnale di novità, non vi sarà sfuggito che le forze di maggioranza hanno assunto alcuni impegni contenuti in una risoluzione di centrodestra, come non vi sarà sfuggito che la maggioranza, quasi all’unanimità, ha votato una risoluzione presentata da un esponente della Lega. Sono segnali, segnali che si ricollegano anche alla mia richiesta, formulata ai presidenti delle Camere, di trovare una sede per un confronto più serrato tra governo e Parlamento”. Così il premier Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi.
“Le opposizioni hanno fatto la scelta di rifiutare il tavolo di confronto che, attenzione, non ho chiamato cabina regia perché potrebbe far pensare all’assunzione di una responsabilità gestionale”. Alle opposizioni “dico: il tavolo ci sarà, se lo volete, ma il governo si assume le sue responsabilità, non perché, ho sentito dire, le vuole condividere perché siamo davanti a una nuova ondata. Il governo si assume la piena responsabilità, però avverte l’esigenza che in una sfida così drammatica tutti quanti possano quanto meno condividere le informazioni. Poi spetta alle opposizioni raccogliere l’invito” che “resterà aperto fino alla fine”.