Mihajlovic presenta il nuovo libro: i retroscena di Totti, Ibrahimovic e Moratti

Sinisa Mihajlovic ha presentato il nuovo libro, presenti tanti ospiti importanti legati al mondo del calcio, da Ibrahimovic a Totti

Il tecnico Sinisa Mihajlovic ha presentato il suo libro “La partita della vita”, scritto dall’allenatore insieme al vicedirettore della Gazzetta, Andrea Di Caro, ed edito da Solferino. Presente anche Francesco Totti, da poco guarito dal Coronavirus. Sinisa provò a portare Totti alla Sampdoria e al Torino. “Ci ho parlato, ma Francesco è stato subito netto, dopo Roma non poteva andare in altre squadre in Italia”.

Poi lo scambio di battute. “Per rispetto della gente, ho deciso di smettere. Però mi sarebbe piaciuto, eh”. “Francesco deve stare dentro il calcio, non deve fare il procuratore”. “Ma se non mi vuole nessuno, che faccio?”, “Prima o poi tornerà nella Roma”, dice  Mancini. “Diamo tempo al tempo, vediamo cosa ci riserverà il futuro…”, la risposta di Totti.

Poi Ibrahimovic: “Il Bologna ha fatto di tutto per prendermi, ma con lui sono stato onesto: non corro più come prima… Ma tu devi stare solo avanti e aspettare, mi rispondeva. Ha usato tutte le parole giuste per portarmi. E io gli ho detto che se fossi andato, sarei andato gratis, l’avrei fatto solo per lui, con il cuore. Alla fine è arrivato il Milan, ma la decisione non era se dovevo giocare con il Bologna o con altri, ma se dovevo continuare a giocare oppure no”. 

Anche Massimo Moratti ha svelato un retroscena: quello di aver tentato di portare all’Inter l’allenatore Sinisa Mihajlovic.