Ombre su Turchia-Croazia: Vida positivo al Coronavirus, ma la comunicazione arriva solo all’intervallo

Giallo in occasione delle partite delle Nazionali, la comunicazione della positività del difensore Vida è arrivata all'intervallo di Turchia-Croazia

Si è verificato un clamoroso caso nel mondo del calcio ed in occasione delle amichevoli delle Nazionali. Sono emerse pesanti ombre sulla partita Turchia-Croazia terminata sul punteggio di 3-3. La Federcalcio croata ha confermato la positività al Coronavirus del difensore Domagoj Vida. La comunicazione è però arrivata solo all’intervallo, quando il calciatore aveva già disputato 45 minuti a contatto con compagni ed avversari. Sul web stanno circolando anche della immagini in cui si vede Vida abbracciare compagni e rivali.

“Dopo che tutti i giocatori e i membri dello staff sono risultati negativi nel test regolare per la partita con la Turchia di lunedì, mercoledì mattina è stato condotto un altro giro di tamponi per la partita con la Svezia. La Federazione ha ricevuto i risultati dei test ufficiali dopo la mezzanotte ora locale ed ha mostrato che il membro della squadra nazionale Domagoj Vida è risultato positivo al Covid-19. Il servizio medico della nazionale croata ha ricevuto le prime informazioni al termine dell’intervallo contro la Turchia. Poiché il selezionatore Zlatko Dalić aveva già deciso in quel momento di cambiare Vida, il servizio medico della squadra nazionale ha isolato Vida secondo tutte le misure epidemiologiche fino alla conferma dei risultati dei test. Vida, secondo il regolamento, trascorrerà i prossimi giorni in auto isolamento a Istanbul”.