Ue: Sisto (Fi), ‘esclusione Parlamento da Recovery Plan è inimmaginabile’

Roma, 30 nov. (Adnkronos) – ‘L’idea del premier Conte di far sovrintendere a dei manager i progetti del Recovery Plan è in continuità con lo schema applicato dall’inizio della pandemia: l’abdicazione della politica in favore dei tecnici ‘pro domo sua’. Salvo un caso, quello che ha coinvolto Vittorio Colao: in quell’occasione, dopo tanto clamore, il famoso piano di rilancio della task force finì nel cestino per direttissima”. Così il deputato e responsabile Giustizia e Affari costituzionali di Forza Italia Francesco Paolo Sisto.
“Oggi non possiamo permetterci il lusso di aspettare proposte che poi il premier puntualmente disattenderà, né è immaginabile che il Parlamento non sia coinvolto nella definizione di progetti che disegneranno l’Italia del futuro. L’alternativa è quella di avviarsi su un crinale assai pericoloso in cui, dopo avere esautorato il Parlamento da ogni funzione, anche il governo si auto-marginalizzi, in favore del Premier-Padrone”, conclude.