Usa: Miranda (exportUsa), ‘interi settori produttivi ostaggio della Cina’

Roma, 2 nov. (Adnkronos) – “Ci sono due aspetti legati alle relazioni tra Pechino e Washington. Il primo ha a che fare con la sicurezza nazionale in quanto gli Stati Uniti non possono permettersi di avere una rete 5G che si appoggi alla tecnologia cinese. Poi c’è un aspetto più commerciale piuttosto preoccupante. Gli Usa hanno un problema di supply chain. Il 40% delle materie prime del settore pharma viene da Cina e India. Gli Usa hanno un bilancio enorme in termini di difesa ma non sono riusciti a recuperare le materie prime per produrre le mascherine”. Ad affermarlo a SkyTg24 Business è Lucio Miranda, presidente di ExportUSA.
Per quanto riguarda i rapporti tra Europa e Stati Uniti, aggiunge Miranda, “la materia del contendere sono i dazi compensativi autorizzati dal Wto per la vicenda Boeing-Airbus. Gli Stati Uniti devono riscuotere ancora 2.5 miliardi di dollari. Un altro punto di frizione” ha continuato ‘è la Digital Services Tax. Su quel versante non ci saranno grandi cambiamenti tra Donald Trump e Joe Biden”.