Il calvario di Marco Amelia, l’ex Milan costretto all’operazione: “problemi alla schiena, cammino con le stampelle”

Il calvario del portiere Marco Amelia, sono stati mesi veramente difficili per l'ex Milan che ha dovuto fare i conti con un'operazione

L’ex portiere Marco Amelia ha dovuto affrontare un vero e proprio calvario ed un’operazione. Nel corso della carriera ha indossato alcune maglie importanti, su tutte quella del Milan: l’esperienza con il club rossonero ha regalato sicuramente tante soddisfazioni. Dopo il ritiro ha fatto i conti con qualche problema di troppo, anche di salute. A svelarlo è proprio in diretto interessato in un’intervista riportata a Sky Sport, qualche giorno fa è stato sottoposto ad un intervento chirurgico alla schiena.

“Al Chelsea ho iniziato ad avere problemi alla schiena e alle anche. Ho preparato un’operazione rimandata causa Covid, l’ho fatta la scorsa settimana. Ora sto bene, cammino con le stampelle, devo però rifare tutti i muscoli e sto lavorando nove ore al giorno”. 

La storia di Marco Amelia

Amelia
Photo by Jeff Zelevansky/Getty Images

Marco Amelia è stato un portiere di calcio, poi ha deciso di rimanere nel mondo del pallone. E’ riuscito a conquistare la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Atene 2004 con la nazionale olimpica e successivamente ha partecipato alle spedizione azzurra ai mondiali in Germania del 2006. Inizia la carriera nella giovanili della Roma, poi la prima vera esperienza con il Livorno, passa successivamente in prestito al Lecce, prima di tornare al Livorno. Poi altre due esperienze importanti con Palermo e Genoa, si mette in mostra come un ottimo portiere e viene chiamato dal Milan. Chiude con esperienze poco significative dal punto di vista del campo con Rocca Priora, Perugia, Lupa Castelli Romani, Chelsea e Vicenza. Con la maglia della Nazionale ha preso parte a tutta la trafila dall’Under 15 fino alla prima squadra. Nel 2017 ha iniziato il corso di allenatore, le prime avventure sono state con Lupa Roma e Vastese. Poi ha deciso di cambiare vita, prima però deve prendersi cura della sua salute.