Coronavirus: Conte a Onu, ‘ha sconvolto nostre vite, ora più cooperazione e solidarietà’

Roma, 3 dic. (Adnkronos) – “L’anno che sta per finire è stato il più impegnativo del nostro tempo. il Covid 19 ha sconvolto le nostre vite e sta ancora provocando effetti senza precedenti sui nostri sistemi sociali ed economici”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte intervenendo ai lavori della 31ma Sessione Speciale dell’Assemblea Generale dell’ONU (UNGASS), promossa dall’Azerbaijan (in qualità di Chair di turno del Gruppo dei Paesi Non Allineati) e incentrata sulla azione globale di contrasto al Covid-19.
“La crisi sanitaria, nei suoi momenti più drammatici, ha messo a nudo le vulnerabilità del nostro mondo interconnesso. Ha messo in discussione la sostenibilità della globalizzazione, messo in luce le disuguaglianze economiche e sociali, dato spazio alla polarizzazione della politica e alla narrativa dell’autoritarismo”.
“Lodiamo la decisione di tenere questa Sessione Speciale dell’Assemblea Generale. Le nostre voci e il nostro impegno collettivo devono essere ascoltati ora più che mai. Non possiamo perdere l’occasione di aprire la strada verso un”nuovo inizio’, basato su una più intensa cooperazione internazionale e su un rinnovato spirito di solidarietà”.