Mes: Sisto, ‘da Berlusconi nessun inchino alla Lega’

Roma, 2 dic. (Adnkronos) – “E’ indispensabile distinguere. Da una parte c’è il Mes della sanità e lì la nostra posizione è inamovibile: siamo favorevoli, rinunciare a quei fondi sarebbe irrazionale. Poi c’è il Salva Stati, modificato recentemente dall’Eurogruppo, che si occupa del sostegno alle banche, sulle cui modulazioni Berlusconi ha espresso le proprie forti perplessità sempre nello stretto interesse del Paese. Nessun inchino alla Lega ma una scelta consapevole e autonoma, come abitudine del nostro presidente”. Lo afferma Francesco Paolo Sisto, deputato di Forza Italia e responsabile Affari costituzionali del partito, in un’intervista a ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’.