I nuovi retroscena sulla morte di Maradona: un cocktail di psicofarmaci sarebbe stato fatale e le confessioni di Alba Parietti

Un cocktail di psicofarmaci avrebbe causato la morte di Diego Armando Maradona, la situazione è sempre più incerta

Emergono nuovi aggiornamenti sulla morte di Diego Armando Maradona, veramente clamorosi. Si stanno provando a ricostruire gli ultimi giorni di vita dell’ex Pibe de Oro, la causa del decesso sarebbe un arresto cardiorespiratorio, ma sono ancora tante le domande senza risposta. E’ stata aperta un’indagine, dall’autopsia sono emerse delle anomalie mentre bisognerà attendere ancora qualche giorno per scoprire l’esito di altri risultati. In tanti continuano ad alimentare dubbi, il riferimento è alla vita sregolata dell’ex Pibe de Oro.

Le nuove indiscrezioni sulla morte

Napoli Roma
(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

La morte di Diego Armando Maradona è avvenuta con modalità sospette. Nei giorni scorsi gli inquirenti hanno sequestrato le cartelle cliniche, secondo quanto riferito l’ex calciatore avrebbe assunto un mix di sei psicofarmaci prescritti dalla dottoressa Cosachov e dal dottor Luque. La tesi è ancora tutta da confermare, ma potrebbe aggravare pesantemente le posizioni dei due medici che risultano già iscritti nel registro degli indagati per omicidio colposo.

Alba Parietti su Maradona

Alba Parietti è intervenuta ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta dal lunedì al venerdì dalla mezzanotte alle sei.

“Veniva regolarmente ospite da me, con Pelè. Siamo stati a grandi livelli. Era immenso e imperfetto. Non ci ha mai provato con me. Credo che ci fossimo molto simpatici, ma non ci ha mai provato. Con me è sempre stato molto carino, anche grazie a Gianni Minà, che in troppi sottovalutano. E’ stato uno dei giornalisti più bravi e leali che io abbia mai incontrato“.