Ruby ter: Guerra, ‘raggirata da Berlusconi, il giro esiste ancora’

Milano, 2 dic. (Adnkronos) – “Io il 21 dicembre vado in aula e racconto tutto. Parlerò perché Silvio mi ha raggirata”. Lo afferma Barbara Guerra, una delle ospiti delle serate di Arcore, in un’intervista al Fatto Quotidiano. Parlando della villa di Bernareggio, in provincia di Monza e Brianza, nella quale abita e che, secondo le accuse, Silvio Berlusconi avrebbe le avrebbe dato in comodato d’uso gratuito per comprarne il silenzio sulle cene di Arcore, Guerra spiega che “questa non è casa mia. Non ho alcun documento, sono un’abusiva. Non ho neanche il domicilio qui e col Covid rischiavo di essere multata ogni volta che uscivo. Silvio mi ospita, è casa sua e paga tutto lui”.
Sul perché abita in una villa gratuitamente la donna risponde che quando scoppiò lo scandalo delle cene di Arcore “ero una testimone”, “mi licenziai, avevamo sempre i giornalisti sotto casa, mi seguivano anche i maniaci. Silvio nel 2011 mi diede le chiavi e io sono entrata nel 2013. Prima di entrare, Silvio mi fece scegliere 100 quadri che poi trovai in casa. Nel 2015 poi aveva promesso di intestarmi questa casa, ma non l’ha fatto. Silvio fa così: promette e non mantiene mai”.
Guerra spiega di parlare ora perché “Silvio mi ha usata e raggirata”. L’ultimo incontro fra l’ex premier e la donna risale “a febbraio scorso. Io non ho mai minacciato nessuno, ma non mi sento di pagare per cose di altri. Era lui che invitava a cena le minorenni e le ragazze”. La donna racconta di aver subito pressioni dall’entourage di Berlusconi, “lui però sa tutto. Per esempio ho dovuto ritirare la costituzione di parte civile in un processo contro Nicole Minetti”.