Uno stadio con il nome di Paolo Rossi: l’iniziativa del Prato

Sono giorni tristi per il mondo del calcio dopo la morte di Paolo Rossi, si pensa ad intitolare anche lo stadio di Prato

Il calcio continua a piangere la morte di Paolo Rossi. L’ex attaccante di Juventus e Milan è deceduto dopo una lunga battaglia contro la malattia, gli ultimi 9 mesi sono stati veramente un calvario a causa di un tumore ai polmoni con conseguenti complicazioni. Sono arrivati tantissimi messaggi di cordoglio, dal mondo del pallone ma non solo. E’ stato uno dei migliori calciatori italiani in circolazione, grande protagonista anche con la maglia della Nazionale.

Lo stadio in onore di Paolo Rossi

moglie Paolo Rossi
Foto Instagram

Domani sarà lutto cittadino a Prato in onore di Paolo Rossi. L’annuncio è arrivato direttamente dal sindaco della città toscana, Matteo Biffoni. “Invito tutti i pratesi a ricordare Paolo Rossi mettendo sui propri balconi e alle proprie finestre una bandiera italiana, esattamente come in quella splendida estate”. Sulle orme dello stadio Diego Armando Maradona di Napoli si sta pensando di intitolare l’impianto di Prato proprio a Paolo Rossi, attualmente porta il nome di Lungobisenzio. L’iter potrebbe partire a breve.

Il retroscena della moglie sul Napoli

Federica Cappelletti, moglie di Paolo Rossi, ai microfoni di Radio Punto Nuovo ha svelato un retroscena sul Napoli: “Il rifiuto al Napoli? Mi ha sempre spiegato che non ha mai rifiutato Napoli. Chiese a Ferlaino di fare una squadra vincente, Ferlaino disse che non avrebbe fatto una squadra vincente ed allora rifiutò”.