Manchester City nella bufera: “soldi in cambio di provini”

Il Manchester City deve fare i conti con una nuova situazione spinosa, nel mirino il trasferimento di Gabriel Fernando Almeida

Il Manchester City deve fare i conti con un’altra situazione spinosa fuori dal campo. Il club inglese ha dovuto affrontare varie inchieste, adesso si è verificata una nuova situazione delicata. “The Athletic” ha accusato il club di aver tentato di indurre un adolescente a giocare per il Manchester City creando un lavoro di scouting “falso”, nelle tasche della famiglia del giocatore sarebbero finite migliaia di sterline. L’accusa riguarda il tesseramento di Gabriel Fernando Almeida.

Chi è Gabriel Fernando Almeida

Gabriel Fernando Almeida è un centrocampista brasiliano nato nel 1996, nel 2011 è entrato a far parte dell’accademia del City ed era considerato uno dei migliori talenti al mondo. Il sito sportivo ha rivelato che al padre era stato offerto uno stipendio mensile di 1.120 euro, da settembre 2011 a giugno 2012. Il problema è che questo lavoro non è stato mai svolto “Mi hanno pagato ma non ho mai lavorato, non sapevo nemmeno l’inglese. Sono andato a un corso di scouting un paio di volte, ma era tutta una bugia”, ha spiegato il padre del calciatore. Il regolamento della Premier vieta di offrire un vantaggio sotto forma di pagamento “al giocatore (minore) o a qualsiasi persona a lui collegata, direttamente o indirettamente”.