Torino, Giampaolo si lamenta del calendario: “gli unici a giocare 5 partite in 13 giorni”

Partita dell'ex per l'allenatore Giampaolo che affronta il Milan, il tecnico granata mette il dubbio la compilazione del calendario

La stagione del Torino può essere considerata negativa, le ultime partite sono state però incoraggianti: la squadra di Giampaolo non perde da quattro giornate (3 pareggi e una vittoria contro il Parma). Adesso una sfida sulla carta proibitiva, quella contro il Milan che guida la classifica del campionato di Serie A. I rossoneri però sono reduci dalla sconfitta contro la Juventus, si preannuncia un testa-coda caldissimo e per nulla scontato. Sarà una partita speciale per l’allenatore Giampaolo, si tratta di un ex che non è riuscito a lasciare un ricordo positivo con i rossoneri.

Torino, Giampaolo si lamenta per il calendario

Torino Bologna
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

L’allenatore del Torino Giampaolo non ha gradito le troppe partite ravvicinate, nel mirino il calendario: “non mi preoccupa giocare la partita, mi disturba invece il calendario perché il Toro è l’unica squadra che gioca partite cosi ravvicinate, praticamente 5 in 13 giorni”. 

Poi conclude: “Tutte le altre hanno mediamente un giorno in più di recupero, qualcuna anche due; noi invece no. Turnover? Difficile fare programmi in questo campionato, pensiamo a giocare al massimo domani. Poi farò la conta, anche se non è facile fare valutazioni nel giro di tre giorni, perché rientriamo in nottata da Milano, il giorno dopo si recupera e poi si riparte ancora. Ecco perché alla gara di martedi’ non ci penso proprio”.