Cagliari, le ufficialità: Di Francesco esonerato, arrivano allenatore e direttore sportivo

Il Cagliari ha pubblicato due comunicati ufficiali. Le decisioni del club dopo l'ennesima sconfitta del campionato di Serie A

La sconfitta casalinga è stata fatale per l’allenatore Di Francesco, l’ex Roma è stato esonerato ed al suo posto arriva Semplici, accordo anche per il ritorno di Capozucca come direttore sportivo. La 23esima giornata del campionato di Serie A ha portato al ribaltone in casa Cagliari, la situazione di classifica è sempre più drammatica e servirà un miracolo per raggiungere la salvezza. I sardi sono reduci dal ko casalingo contro il Torino, 0-1 il risultato finale con il gol del difensore Bremer, la squadra occupa il terzultimo posto in classifica ed il distacco dalla zona salvezza è già di 5 punti.

La corsa salvezza, il prossimo turno sarà decisivo: ultima spiaggia per Cagliari e Parma? Il calendario

Le ufficialità del Cagliari

Semplici
Foto di Alessio Marini / Ansa

Il Cagliari ha ufficializzato le decisioni con due comunicati. “Il Cagliari Calcio comunica di aver sollevato Eusebio Di Francesco dall’incarico di allenatore della prima squadra. Contestualmente viene interrotto il rapporto di lavoro con il vice allenatore Francesco Calzona, i collaboratori tecnici Stefano Romano e Giancarlo Marini, il preparatore aatletico Nicandro Vizoco e lo psicologo Gianmaria Palumbo. A tutti vanno i sinceri ringraziamenti del Club per l’attività sin qui svolta con particolare dedizione, impegno e professionalità”.

Ufficiale anche l’arrivo del direttore sportivo: “Il Cagliari Calcio comunica di aver affidato con decorrenza immediata a Stefano Capozucca l’incarico di Direttore Sportivo del Club. Il lavoro di Pierluigi Carta proseguirà all’interno della Direzione Tecnica Sportiva: a lui il compito di dirigere il coordinamento tra Club ed Area Tecnica. Classe 1955, per Stefano Capozucca si tratta di un ritorno nell’Isola: come Direttore Sportivo del Cagliari ha centrato nella stagione 2015-16 la pronta risalita in A; l’anno successivo la squadra ha conquistato 47 punti che sono valsi una tranquilla salvezza, ottenuta matematicamente con quattro giornate di anticipo, e l’undicesimo posto finale. Il neo DS potrà mettere nuovamente a disposizione del Club tutta la sua lunga esperienza di dirigente sportivo, il carattere e il pragmatismo che da sempre lo contraddistinguono”.