Un altro gravissimo lutto per il calcio argentino: è morto Leopoldo Jacinto Luque, fatale il Covid

Il mondo del calcio piange Leopoldo Jacinto Luque, altro gravissimo lutto per il mondo del calcio argentino

Dopo Diego Armando Maradona un altro gravissimo lutto ha colpito il mondo del calcio argentino. E’ morto a 71 anni Leopoldo Jacinto Luque, attaccante protagonista del primo titolo mondiale conquistato dall’Albiceleste nel 1978. Era chiamato “El Pulpo” e si è arreso dopo aver lottato per oltre un mese con il Covid-19. Era ricoverato da inizio gennaio e come riportano i media locali sarebbe stata fatale una crisi respiratoria che si è verificata nel pomeriggio.

Chi era Leopoldo Jacinto Luque

Leopoldo Jacinto Luque è stato un calciatore argentino. Era un attaccante potente, nel corso della lunga carriera ha indossato tantissime maglie: Gimnasia Jujuy, Central Norte, Unión, Rosario Central, River Plate, Racing Club, Santos, Chacarita Juniors, Dep. Mandiyú. Grandissimo protagonista anche con l’Argentina, indimenticabile la vittoria al Mondiale di Argentina 1978. Un tragico lutto colpì Luque proprio durante i mondiali di calcio: poco prima della partita con la Francia suo fratello minore Oscar morì in un incidente d’auto. Negli ultimi anni della sua vita svolse l’attività di segretario delle attività sportive della provincia argentina di Mendoza.