Come può cambiare il Milan nella prossima stagione: tre innesti per Stefano Pioli

Il Milan ha intenzione di muoversi per la prossima stagione. La dirigenza sta valutando tre nomi da regalare a Stefano Pioli

Il Milan ha alzato tantissimo l’asticella, dopo le ultime stagioni che hanno regalato tante delusioni la squadra si sta dimostrando competitiva. In Europa League è stata eliminata da una squadra molto forte come il Manchester United e nell’arco della doppia sfida avrebbe forse meritato di superare il turno. In campionato occupa la seconda posizione ed è ancora in lotta per lo scudetto, un risultato veramente incredibile e sorprendente. La squadra di Stefano Pioli ha fatto meglio di club come Juventus, Atalanta, Napoli, Roma e Lazio che nelle scorse stagioni avevano dimostrato di essere superiori. L’intenzione è quella di migliorare ancora e puntare obiettivi più importanti.

Il nuovo Milan

Vlahovic
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

La dirigenza ha intenzione di costruire un Milan ancora più forte. Il tecnico Stefano Pioli sembra già rassegnato a perdere due pedine molto importanti che sono in scadenza di contratto: si tratta del portiere Donnarumma e di Calhanoglu. In particolar modo l’addio dell’estremo difensore è pesantissimo, ma i rossoneri hanno messo nel mirino già interessanti sostituti. Quello più probabile è Musso dell’Udinese, ma occhio anche a Gollini e Maignan. In difesa il Milan ha deciso di riscattare Tomori e verserà nelle casse del Chelsea quasi 29 milioni di euro, si tratta di un calciatore ancora di grande prospettiva ma che ha dimostrato di essere pronto per altissimi livelli. Infine un nome per l’attacco per completare la batteria con Ibrahimovic, il nome caldo è quello di Vlahovic della Fiorentina.

Il solito Ibrahimovic: “sono il Re di Svezia”. Poi si emoziona: “avevo le farfalle nello stomaco”