Cristiano Ronaldo fa il mercato: le ‘richieste’ alla Juventus per rimanere in bianconero, c’è Benzema

Cristiano Ronaldo potrebbe pure rimanere alla Juventus nella prossima stagione, ma chiede una squadra competitiva per lottare in campionato e Champions

Il futuro di Cristiano Ronaldo è ancora tutto da decidere, la conferma alla Juventus anche nella prossima stagione non è per nulla scontata. Il contratto del portoghese è in scadenza nel 2022, ma le parti potrebbero decidere per il divorzio anticipato. L’ultima stagione è stata fallimentare come rendimento di squadra, la sconfitta contro il Benevento ha praticamente escluso i bianconeri dalla corsa allo scudetto mentre in Champions League è stata eliminata da una squadra nettamente inferiore come il Porto. CR7 ha realizzato tantissimi gol, ma non è riuscito a fare la differenza nella sfida contro i portoghese, nel doppio incontro il suo rendimento è stato da dimenticare. Ronaldo è stato preso per vincere la Champions League, l’obiettivo è fallito.

Juventus, Nedved allo scoperto: “Pirlo e Cristiano Ronaldo non si toccano”

Le richieste di Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

Cristiano Ronaldo non ha ancora deciso il futuro, ma potrebbe rimanere in bianconero anche nella prossima stagione e poi lasciare l’Italia a zero. Sono tanti i club pronti ad accontentare il portoghese dal punto di vista economico, a partire da Real Madrid, Psg e Manchester City ma anche dal Qatar o dagli USA. Cristiano Ronaldo ha ancora motivazioni per la Juventus e vorrebbe ancora vincere con i bianconeri, ma in queste condizioni sembra difficile riuscire ad alzare trofei. La squadra ha bisogno di rinforzi di spessore e la presenza in squadra di CR7 potrebbe fare la differenza per convincere alcuni calciatori. Il portoghese vorrebbe ripetere le prodezze al fianco di Benzema, il francese sarebbe la spalla ideale. Altre soluzioni interessanti portano all’amico Marcelo ed a Isco. Nomi in grado di aumentare la qualità della squadra.

La Juventus si muove per il futuro: è fatta per il baby-fenomeno Elias Solberg