Il dramma dell’ex Juventus Furino: “ho portato il Covid in casa, mia moglie è morta”

Giuseppe Furino ha racconto il dramma con il Covid. La moglie dell'ex Juventus è morta a causa dell'infezione

Beppe Furino ha raccontato il suo dramma personale. L’ex capitano della Juventus è stato intervistato dall’edizione di Torino del Corriere della Sera e ha raccontato gli ultimi mesi difficilissimi a causa del Covid-19: “Mia moglie Irene è morta a causa del Covid. Purtroppo credo di avere fatto da untore, portando a casa il virus. Sono davvero frastornato, è accaduto tutto troppo in fretta. Ci ha preso tutti, in famiglia. Ma mentre noi guarivamo lei cominciava ad avere seri problemi di saturazione. Da quando è stata ricoverata non l’ho più vista. Non dimenticherò mai questo dolore tremendo”. Irene Vercellini è morta una settimana fa all’età di 74 anni.

Chi è Beppe Furino

Giuseppe Furino
Foto di Tonino Di Marco / Ansa

Giuseppe Furino è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano. La sua carriera è stata legata principalmente alla Juventus, è diventato un calciatore simbolo e ha indossato la maglia bianconera per 15 anni. E’ riuscito a vincere 8 campionati italiani, 2 Coppe Italia, 1 Coppa UEFA e 1 Coppa delle Coppe, disputando inoltre 2 finali di Coppa dei Campioni. Inoltre è stato vicecampione mondiale nel 1970 con la nazionale italiana. La prima vera esperienza è stata però con la maglia del Savona, si è messo in mostra come un ottimo calciatore, poi il prestito al Palermo prima di passare definitivamente alla Juventus. Era un mediano, aggressivo e duro nei contrasti, il suo obiettivo era quello di aiutare i compagni. Il suo soprannome era ‘Furia’.

L’allarme dell’ex portiere Albertosi: “non mi fanno il vaccino, rischio di morire di Covid”