Juventus, dalla Spagna: “sì, arrivo”, la risposta di Cristiano Ronaldo al Real Madrid

Nuovi aggiornamenti che riguardano il futuro di Cristiano Ronaldo. Interessanti indicazioni dalla Spagna sul Real Madrid

Il futuro di Cristiano Ronaldo continua a tenere banco ed arrivano interessanti aggiornamenti dalla Spagna. Il portoghese è legato da un contratto con la Juventus fino al 2022, ma le parti potrebbero decidere di separarsi al termine della stagione. L’esperienza in bianconero può essere considerata nel complesso positiva, ma l’obiettivo di conquistare la Champions League è fallito. La Juventus non può garantirsi l’ingaggio di CR7, soprattutto dopo la crisi iniziata con il Coronavirus. La Vecchia Signora, con ogni probabilità, non riuscirà a vincere nemmeno il campionato e la presenza in squadra di Cristiano Ronaldo non sembra avere più molto senso. Anche dal punto di vista di marketing il calo è stato evidente, soprattutto per quanto riguarda la vendita delle magliette.

Juventus, i 5 motivi del fallimento: tutti i colpevoli della stagione da dimenticare

Le novità dalla Spagna su Cristiano Ronaldo 

Cristiano Ronaldo
Foto di Elisabetta Baracchi / Ansa

Arrivano aggiornamenti dalla Spagna, esattamente da Marca. Secondo quanto riportato Cristiano Ronaldo sembra indirizzato sempre di più al ritorno al Real Madrid, l’idea sta rendendo entusiasta il portoghese che ha bisogno di nuove motivazioni. A Madrid è una vera leggenda dopo i tanti trofei conquistati ed i gol realizzati. “Sì, arrivo”, è l’indicazione di Marca che si sbilancia sulle intenzioni dell’attuale juventino. Presto la trattativa potrebbe entrare nel vivo, la Juventus vorrebbe incassare anche 30 milioni di euro ma alla fine potrebbe anche liberarlo a zero per risparmiare 31 milioni di ingaggio. Ovviamente non mancano altre richieste, su tutte Psg e Manchester City ma il Real Madrid è nettamente in vantaggio.

Juventus, le ultime sul futuro di Cristiano Ronaldo: le indicazioni dal Ct del Portogallo

La Juventus si muove per il futuro: è fatta per il baby-fenomeno Elias Solberg