Juventus, l’attaccante Milik si propone: “è il mio sogno”

Il sogno di Milik è quello di indossare la maglia della Juventus, il calciatore polacco pensa ad un ritorno nel campionato italiano

Dopo una serie di problemi con il Napoli, l’attaccante Arkadiusz Milik ha deciso di accettare la proposta del Marsiglia, il rendimento è stato convincente. La soluzione francese non sembra però definitiva, è quanto emerge anche dalle dichiarazioni rilasciate dallo stesso calciatore. Anche in Italia il polacco si è messo in mostra come un ottimo calciatore, il rendimento è stato un pò limitato da qualche infortunio, ma la media realizzativa è stata comunque ottima. Poi si sono verificati alcuni problemi con la dirigenza del Napoli che hanno portato all’inevitabile addio. Il rapporto con il Marsiglia sembra destinato ad interrompersi al termine della stagione.

Milik sul futuro

Agnelli
Foto di Roberto Bregani / Ansa

Milik pensa ancora al campionato italiano, in particolar modo alla Juventus. Il polacco rappresenta un pallino per i bianconeri e non è da escludere un ritorno di fiamma. Il calciatore continua ad aprire alla soluzione in un’intervista a l’Equipe: “Oggi sono al Marsiglia ed è tutto quello a cui penso. Ovviamente ho dei sogni e voglio giocare nei migliori club del mondo. È il mio scopo. Allora mi dico: domani, dopodomani, cosa devo fare per essere in questi club tra due anni? Forse tra due mesi? Il percorso è dare il 100% ogni giorno, essere pronti per ogni partita e migliorare”. 

“Se mi piace un club in particolare? Voglio giocare nei club più grandi. Vedremo. Per ora voglio mettermi in mostra qui e voglio essere ricordato a Marsiglia”.

Sull’addio al Napoli: “stavo vivendo una situazione davvero difficile a Napoli, non ho più giocato per mesi. Non voglio entrare nei dettagli, ma è stata dura. Sono venuto a Marsiglia per giocare, per godermi il calcio, per stare bene. Penso anche all’Europeo. Voglio essere pronto. È molto difficile non essere in grado di fare ciò che ami, ti senti male. Ero molto frustrato, anche perché c’erano altri giocatori nella mia situazione che si sono rifiutati di prolungare e continuavano a giocare”.

La Juventus della prossima stagione, due acquisti top e conferme importanti: come potrebbe essere l’11 [FOTO]