La Croazia contro l’ATS di Milano: “faremo di tutto per convocare Brozovic e Perisic”

L'ATS di Milano ha bloccato anche la partenza dei calciatori per le Nazionali. La furia da parte della Croazia

L’ATS di Milano ha bloccato la partita di campionato tra Inter e Sassuolo e vietato la partenza dei calciatori per le Nazionale. La decisione ha portato tantissime reazioni, anche dalla Croazia che preannuncia battaglia. Le ultime ore sono state molto difficili per il club nerazzurro che ha dovuto fare i conti con alcune positività al Coronavirus, dopo quelle di D’Ambrosio e Handanovic si sono registrare anche quelle di De Vrij e Vecino. La decisione è stata quella di non far giocare la sfida tra Inter e Sassuolo, scatenando tante reazioni da parte dei tifosi delle altre squadre.

“Campionato falsato”, è caos dopo il rinvio di Inter-Sassuolo: in dubbio la regolarità del campionato

La Croazia minaccia battaglia

Brozovic
Brozovic (Foto di Riccardo Antimiani / Ansa)

Nel frattempo la Croazia non ci sta e minaccia battaglia. Le ultime positività al Coronavirus possono rappresentare un problema in vista delle qualificazioni ai Mondiali 2022, gare previste dalla prossima settimana. La Croazia ha deciso di mettere le cose in chiaro attraverso un comunicato ufficiale: “Faremo di tutto, considerata la situazione, per completare la squadra in vista del raduno per i match contro Slovenia, Cipro e Malta”. Il chiaro riferimento è ai calciatori Brozovic e Perisic. La Danimarca invece ha comunicato di essere “in contatto con Eriksen, e siamo in attesa di un messaggio dall’Inter”.

Inter-Sassuolo rinviata, le reazioni del web: i meme scatenati su… Radu [FOTO]