La Figc chiude l’indagine: deferiti Ibrahimovic e Lukaku dopo la lite

Sono in arrivo i provvedimenti nei confronti di Ibrahimovic e Lukaku dopo la lite. I due calciatori sono stati deferiti

La Procura della Figc ha deciso di chiudere l’indagine in relazione alla lite scoppiata nel derby di Coppa Italia tra Milan e Inter che ha visti protagonisti gli attaccanti Ibrahimovic e Lukaku. Lo scontro è stato pesantissimo tra due personaggi che non si risparmiano, dentro e fuori dal campo. L’accusa nei confronti dei calciatori è quella di comportamento antisportivo e per i club è prevista la responsabilità oggettiva. La frase dello svedese sul voodoo non è stata considerata razzista. Adesso potrebbero decidere di patteggiare una sanzione ridotta, la decisione definitiva è attesa a stretto giro di posta.

L’episodio

Lukaku Ibra
Foto di Matteo Bazzi / Ansa

L’episodio si è verificato alla fine del primo tempo della partita di Coppa Italia tra Milan e Inter. Ibrahimovic provoca Lukaku: “Chiama tua mamma, vai a fare i tuoi riti voodoo di merda, piccolo asino”, la risposta dell’interista è stata durissima: “Vuoi parlare di mia madre? Perché?Fott…, tu e tua madre. Parliamo della tua, di mamma: è una p…”. Lo scontro è stato durissimo con Lukaku e Ibrahimovic che si sono dati appuntamento negli spogliatoi. “Perché parli solo con me? Vai a parlare con lui”, la domanda di Lukaku all’arbitro. “Ti aspetto dopo”, la frase finale di Ibrahimovic.