La rivelazione: “Cristiano Ronaldo ha chiamato Mendes, vuole mandare a quel paese la Juventus”

Gli ultimi dettagli sul futuro di Cristiano Ronaldo, non è da escludere la cessione anticipata della Juventus

Non è una situazione facile in casa Juventus, in particolar modo nel mirino sono finite le prestazioni della squadra di Andrea Pirlo. L’eliminazione agli ottavi di finale di Champions League contro il Porto rischia di portare pesanti conseguenze per il futuro, anche dal punto di vista economico. Sono in corso delle valutazioni per la prossima stagione, l’intenzione è quella di continuare con Andrea Pirlo, mentre è prevista una vera e propria rivoluzione sul fronte calciatori. Ovviamente un argomento caldo è quello di Cristiano Ronaldo, il portoghese non è riuscito a trascinare la squadre ed è reduce da due prestazioni deludenti contro il Porto.

Mourinho ‘sbeffeggia’ la Juventus: applauso al Porto dopo la qualificazione in Champions

Il futuro di Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo
Foto di Estela Silva / Ansa

Il futuro di Cristiano Ronaldo è ancora tutto da decidere. Il portoghese è legato da un altro anno di contratto con la Juventus, ma l’addio anticipato non è assolutamente da escludere. L’ingaggio di CR7 è pesantissimo, soprattutto in un periodo di crisi iniziato con la pandemia da Coronavirus, in più i risultati non sono entusiasmanti con la Juventus che non è riuscita a vincere la Champions League.

The Independent attacca Agnelli: “pensi a costruire una squadra forte prima di riordinare il calcio”

Il giornalista de La Verità Gigi Moncalvo ha parlato a Radio Punto Nuovo e le indicazioni sono state a sorpresa: “Ronaldo ha passato ore ed ore al telefono con Jorge Mendes perché non vuol fare più figure di m****, soprattutto contro squadre del suo paese, perché si ripercuotono a livello europeo su sponsor e sulla rivalità con Messi. Mi gioco la mano destra che ha passato ore al telefono CR7 con il suo manager. Ronaldo non c’entra più niente con questa squadra, ma ha ancora un anno di contratto. Vuole evitare che sia la Juventus che si disfi di Ronaldo, ma è Ronaldo che vuole mandare a quel paese la Juventus. Sta iniziando l’operazione di sganciamento, dopo tre anni avari di soddisfazione”. 

La Juventus adesso prepara la rivoluzione: i calciatori del futuro e quelli con la valigia in mano