Le notizie del giorno, il calcio piange Nicola Loprieno. Ansia per Branco, il dramma di Arshavin

Le notizie del giorno, è iniziata la giornata del campionato di Serie A. Tutti gli aggiornamenti del campionato italiano ed estero

Tutte le notizie del giorno che riguardano le squadre del campionato italiano ed estero. Sono ore di paura per le condizioni di Cláudio Ibrahim Vaz Leal, meglio noto come Branco, protagonista anche nel calcio italiano con le maglie di Brescia e Genoa. Il 56enne ex terzino sinistro è ricoverato in terapia intensiva, dove è stato intubato in un ospedale della zona sud di Rio, il Copa Star. E’ diventato famoso per le sue punizioni di sinistro, adesso c’è preoccupazione per la sua salute. E’ stato ricoverato in ospedale nella giornata di martedì 16. Branco lavora con la federcalcio brasiliana come coordinatore delle nazionali giovanili. L’ex calciatore è ricoverato “con un quadro grave di infezione polmonare”. Il peggioramento delle sue condizioni ha ora reso necessario il ricorso “ad apparecchi di ventilazione artificiale”. Attualmente è sedato, e “non ci sono previsioni su quando potrà riprendere a respirare autonomamente”. (LA NOTIZIA NEL DETTAGLIO). 

Il mondo del calcio piange Nicola Loprieno. E’ morto l’ex calciatore di Matera e Lecce: era malato di Sla da tempo. Gli ultimi anni (circa 10) sono stati di grande sofferenza, cominciò ad avvertire i primi sintomi nel 2011, aveva difficoltà nello scandire le parole. Poi la terribile diagnosi della Sla. Negli ultimi 7 anni è stato costretto a vivere in un letto fisioterapico con l’ausilio del respiratore artificiale, è stato assistito dalla moglie Angela e dai figli Claudio, Danilo e Alessio. Si è dimostrato un grande lottatore anche fuori dal campo, nonostante una malattia terribile. Il decesso è avvenuto all’età di 78 anni, sono già arrivati tantissimi messaggi di cordoglio dal mondo del pallone. (LA NOTIZIA NEL DETTAGLIO). 

Inter, l’esito degli ultimi tamponi. Marotta dimesso dall’ospedale

Arshavin
Foto di Kerim Okten / Ansa

Una triste notizia ha sconvolto anche il mondo del calcio. L’ex calciatore dell’Arsenal Andrej Arshavin sta vivendo un vero e proprio dramma: l’ex moglie Alisa Arshavina sta combattendo tra la vita e la morte a causa del Coronavirus. Secondo quanto riportato dai media esteri l’ex modella e giornalista era stata ricoverata in terapia intensiva per pancreatite acuta e peritonite, i medici avevano deciso di metterla in coma farmacologico indotto. La madre, Natalia Sarycheva ha dichiarato: “Ha subito il 40% di danni ai polmoni. Ha il Covid-19 e una polmonite con complicanze”. La donna starebbe combattendo anche con una malattia degenerativa: “Non sono malata a causa di un intervento fallito di chirurgia plastica. Ho una grave malattia autoimmune. Due interventi chirurgici hanno aiutato a salvarmi la vita ma di conseguenza il mio bel viso è stato mutilato dalla malattia”. (LA NOTIZIA NEL DETTAGLIO).

Diritti Tv Serie A, pesante botta e risposta tra Sky e DAZN

Juventus, Pirlo lancia frecciate: “Inter-Sassuolo? Fatte cose diverse, sono fortunati”

Crotone, insulti vergognosi a Simy: “godo se tuo figlio muore” [FOTO]