Arbitro condannato a 15 mesi di carcere. Il motivo? Rigore inventato ed espulsione lampo

Provvedimento durissimo nei confronti di un arbitro: 15 mesi di carcere in relazione ad una partita arbitrata

Una vicenda incredibile che riguarda il mondo del calcio. Un arbitro è stato condannato a 15 mesi di carcere: è quanto deciso dal tribunale di Novi Sad nei confronti di Srdjan Obradovic, un direttore di gara accusato di abuso d’ufficio in occasione del match tra Spartak Subotica e Radnicki Nis, sfida andata in scena il 13 maggio 2018. In quell’occasione l’arbitro assegnò due calci di rigore alla squadra di casa, con tanto di cartellino rosso nei confronti di un calciatore ospite (due cartellini gialli nel giro di pochi minuti). La direzione di gara è stata definita scandalosa dai giornali serbi e successivamente è stato aperto un procedimento penale, l’arbitro è stato condannato con 15 mesi di carcere.

Le motivazioni dell’arbitro

L’arbitro Srdjan Obradovic è stato ascoltato nel primo grado del procedimento e ha spiegato nel dettaglio i motivi dell’espulsione di Milan Pavkov, calciatore del Radnički: “quando ho assegnato un calcio di rigore per i padroni di casa, Pavkov ha reagito dicendomi: ‘stai giocando a fare la scimmia’. Mentre registravo le informazioni sul cartellino giallo sul mio taccuino, ero indignato, anche se gli ho detto di lasciarmi fare il mio lavoro. Tuttavia, Pavkov ha continuato a protestare e, mentre me ne andavo, ha detto: ‘sei davvero una scimmia, cosa stai giudicando’. Dopodiché, per la seconda volta nell’intervallo di 10-15 secondi, gli ho mostrato di nuovo il cartellino giallo e poi quello rosso”. Poi sul rigore assegnato: “ho visto che uno dei giocatori del Radnički aveva toccato la palla con la mano, informazione che poi mi è stata confermata dall’assistente”. Le scelte hanno condizionato pesantemente il risultato finale. Il direttore di gara è stato condannato in primo grado: 15 mesi e il divieto di svolgere funzioni giudiziarie o qualsiasi altro lavoro nella Federcalcio serba per i prossimi 10 anni.